In Africa, non una sola mattina mi era capitato di svegliarmi senza essere felice”

Ernest Hemingway

ATTIVITA'

IL lodge è ideale per offrire una vacanza rigenerante, che abbina al ricercato confort della struttura ed all’eccellente cucina del ristorante varie attività giornaliere con escursioni ai Parchi limitrofi, al mare e alle vicine località costiere. Di sera il resort, immerso in una magica atmosfera, priva di inquinamento luminoso, consente fantastiche esperienze di osservazione astronomica.Lo Shimba Hills Green Safari Lodge può costituire inoltre punto di partenza (o di arrivo) di un viaggio più articolato con estensioni a medio-lungo raggio. L’organizzazione, inserita nel circuito dei tour operators locali ed internazionali, propone infatti a chi desidera mettersi in contatto direttamente, oltre ai classici Parchi ed al Mare, itinerari alternativi ed insoliti, con la possibilità di costruire viaggi su misura.E’ possibile organizzare allenamenti sportivi con maratoneti kenyoti ed escursioni con mountain-bike.I programmi partono da una formula di una settimana, cui possono essere abbinate a scelta varie combinazioni.



Safari

Programma base

Safari "Parchi e Mare"

(8gg/7nts - non include i giorni del volo da e per l’Italia)

Trattamento di pensione completa, bevande escluse.

Guida/autista locale parlante inglese-italiano.

Trasporto in fuoristrada nei parchi.

1° giorno - Mombasa/Shimba Hills Green Safari Lodge (circa 50 km.)

Arrivo all’aeroporto di Mombasa, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento al resort a cura della Direzione. Il percorso di poco più di un’ora consentirà di calarsi immediatamente nella multiforme realtà africana, dall’atmosfera caotica della città a quella rarefatta e pacata della campagna. Arrivo e sistemazione al lodge, pranzo e relax in piscina fino al tramonto. Cena e pernottamento.

2° giorno - Escursione alla Riserva di Shimba Hills (circa 5 km.)

Prima colazione e partenza per la vicina Shimba Hills Reserve, parco botanico e faunistico, ultimo rifugio in Kenya dell’Antilope Sable. Fotosafari all’interno della Riserva. Escursione guidata di circa due ore alle Sheldrick Falls, suggestive cascate di 25 metri in mezzo alla foresta, nelle quali è possibile bagnarsi. Pranzo al sacco in area attrezzata del Parco e rientro nel primo pomeriggio al lodge. Relax in piscina o nella terrazza panoramica del bar, degustando il tè speziato e il caffè degli altopiani kenyoti. Cena e pernottamento.

3° giorno - Kaya Kinondo e Diani Beach (circa 40 km.)

Prima colazione e partenza per la vicina costa (a circa 30 minuti di auto). A sud di Diani Beach, escursione guidata alla foresta sacra di Kaya Kinondo, dove la tribù dei Digo venera gli spiriti ancestrali e raccoglie le piante medicinali. Visita facoltativa al villaggio. Ritorno alle spiagge di Diani, pranzo in un rinomato ristorante e pomeriggio al mare. Rientro al lodge, cena e pernottamento.

4° giorno - Tour lungo la costa meridionale (circa 40 km. di strada asfaltata + alcuni km. di vie sterrate)

Prima colazione e partenza per le località di interesse, ubicate lungo la fascia costiera a poche decine di km. dal confine con la Tanzania. Visita agli storici borghi di pescatori di: Gazi, dove una passerella di 300 metri si stende tra le mangrovie dell’omonimo golfo; Shirazi, villaggio di origine persiana con una antica moschea in calcare corallino; Shimoni, noto per le grotte sotterranee (parzialmente visitabili), dove erano rinchiusi gli indigeni catturati prima di essere spediti al mercato degli schiavi. Pranzo con grigliata di pesce. Da Shirazi e da Shimoni, rispettivamente, è possibile raggiungere in barca l’isoletta tropicale di Funzi e l’isola di Wasini, per bagni e snorkeling. Rientro nel tardo pomeriggio al lodge, cena e pernottamento.

5° giorno - Parco Tsavo Est (circa 200 km.)

Prima colazione e partenza in 4x4 per il parco Tsavo Est. Fotosafari lungo il percorso ed arrivo al resort prescelto all’interno del Parco. Sistemazione e pranzo. Game-drive pomeridiano lungo le piste sterrate. Rientro per la cena e pernottamento presso il lodge (Bigi Camp o similare).

6° giorno - Parco Tsavo Est - Mombasa - Shimba Hills Green Safari Lodge

Sveglia all’alba, prima colazione e safari nel Parco per gran parte della mattinata prima di rientrare su Mombasa. Pranzo e visita della città: la fortezza di Fort Jesus, l’antico centro storico, lo shopping di manufatti artigianali e pietre preziose. Rientro allo Shimba Hills Green Safari Lodge, cena e pernottamento.

7° giorno - Tiwi Beach (20 km.)

Prima colazione e partenza per la bellissima spiaggia di Tiwi. Intera giornata al mare da “SheShe”: lettini sotto le palme, wc e docce, ristorante/bar per bevande e pranzo. Sabbia bianca e finissima, mare trasparente e barriera corallina a poca distanza, Con una breve passeggiata lungo la spiaggia si raggiunge la foce del fiume Congo e, marea permettendo, si passa sull’altra sponda per visitare un’antica Moschea del 15° secolo. Rientro nel tardo pomeriggio al lodge, cena e pernottamento.

8° giorno - Mombasa - Italia

Prima colazione e mattinata a disposizione. Trasferimento all’aeroporto di Mombasa e imbarco sul volo per l’Italia.

ESTENSIONI

Per chi desidera un safari di più lunga durata nei Parchi sono previste le formule

- Tsavo Est + Tsavo Ovest (3gg/2nts),

- Tsavo Est + Tsavo Ovest + Amboseli (4gg/3nts),

da inserire all’interno del programma sopradescritto Safari relax “Parchi e mare”.

Per i dettagli relativi all’accomodation ed alle tariffe, chiedere alla Direzione del Lodge.

TARIFFE 2016

Per il Safari “Parchi e mare” (8gg/7nts), quote a persona a partire da Eu.1.150 (min. 2 persone).

La quota comprende:

- trasferimento da e per aeroporto di Mombasa, 6 notti allo Shimba Hills Green Safari Lodge in pensione completa bevande escluse, 1 notte in campo tendato al Parco Tsavo Est in pensione completa bevande escluse, tutte le escursioni indicate nel programma.

La quota non comprende:

- volo aereo internazionale, visto d’ingresso in Kenya, biglietti d’ingresso ai Parchi ed ai Musei.

La Direzione del Lodge può occuparsi della prenotazione del volo intercontinentale di andata e ritorno con la compagnia aerea prescelta. Si consiglia l’acquisto del biglietto aereo con largo anticipo per usufruire di tariffe più favorevoli: i costi oscillano, per il volo diretto andata e ritorno con alcune delle migliori compagnie, dai 550 euro ai 1.200 euro o più in prossimità della partenza.

Per saperne di più...

Programma base più estensioni

Safari avventura e tour culturali (dai 12 ai 21 giorni)

Parchi e Riserve Nazionali del Kenya. Emozionanti percorsi alla scoperta dei paesaggi spettacolari dei Parchi e delle Riserve, dai famosi Tsavo, Amboseli e Masai Mara al monte Kenya, ai laghi Nakuru e Turkana. Una immersione autentica nella natura incontaminata ed un incontro ravvicinato con la fauna africana e con le numerose tribù che abitano questo affascinante territorio.

Itinerario sulle orme degli scrittori d’Africa Ernest Hemingway e Karen Blixen. Il tour si addentra in territorio masai, tra lo Tsavo occidentale e l’Amboseli, nell’impervio e poco frequentato parco di origine vulcanica delle Chyulu Hills, le “Verdi colline d’Africa” di Hemingway. Dopo avventurose escursioni, accompagnati da un ranger armato, tra rocce nere, antichi fiumi di lava e rigogliosa foresta, l’itinerario prosegue in direzione Nairobi, fino a quella che fu la dimora della scrittrice danese Karen Blixen, autrice de “La mia Africa”. La proprietà, situata nei pressi della capitale kenyota, è perfettamente conservata nel suo stato originale ed è attualmente un museo aperto ai visitatori.

Percorso storico-culturale lungo la costa settentrionale alla scoperta delle testimonianze dell’architettura swahili e dei resti di antichi insediamenti. Dopo Mombasa e il suo nucleo storico di stretti vicoli e di antichi edifici coloniali, si prosegue verso nord visitando numerose località ricche di storia: Jumba la Mtwana con le misteriose rovine sul mare di una città swahili; Takaungu con i resti di un antico mercato degli schiavi, i cui fantasmi dicono aggirarsi di notte nell’abitato; il Mnarani National Monument nell’insenatura di Kilifi, comprendente rovine di un insediamento del XIII sec. con tombe, moschee e pozzi; l’importante sito archeologico di Gedi, antica città swahili, le cui origini risalgono ai primi secoli del secondo millennio. Più a nord, raggiungibili però solo per via aerea a causa dell’impraticabilità delle strade, vi sono nei pressi di Kipini, all’interno del delta del fiume Tana, i resti degli antichi insediamenti di Shaka e di Mwana e le rovine della grande città del X sec. Ungwana. L’arcipelago di Lamu infine, permeato dalla tradizione swahili, è ricco di testimonianze storico-culturali, il cui fulcro è nella Città Vecchia di Lamu e nelle magnifiche rovine di Takwa e di Siyu.

A questo itinerario può essere abbinato un soggiorno balneare in una delle località di mare della costa settentrionale kenyota: da Malindi e dal Parco marino di Watamu al delta del Tana River fino all’arcipelago di Lamu.

Viaggi su misura

I tuoi safari

Tanzania, Uganda e R.D.Congo. Savane, foreste, laghi, fiumi, cascate, monti, vulcani.......tutti gli animali dell’Africa equatoriale, inclusi i Gorilla di montagna dei Virunga, ...... innumerevoli gruppi etnici, tra cui gli straordinari Pigmei ‘Mbuti della foresta Ituri nel Congo. Grazie alla profonda esperienza maturata nell’Africa centro-orientale, possono essere organizzati safari in questi tre Paesi, comprese le esclusive visite ai Gorilla ed ai Pigmei.

Per saperne di più...

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Curabitur pharetra dapibus pharetra. Donec interdum eros eu turpis pharetra et hendrerit est ornare. Etiam eu nulla sapien. Nullam ultricies posuere nunc, eget mollis nulla malesuada quis.

Safari Benessere - Bath Forest

Click for Options

Click for Options



Escursioni

Mare - costa sud di Mombasa

Tiwi Beach e Diani Beach, con bellissime spiagge di sabbia bianca, orlate da ombrosi palmeti, e mare limpidissimo, protetto dalla barriera corallina. E’ possibile osservare la ricchezza di vita dei fondali marini con barche dal fondo di vetro o fare snorkeling ed immersioni. Le attività locali includono gite in dhow, pesca d’altura, wind e kite surf, golf.

Funzi island, piccola isola, raggiungibile a piedi con la bassa marea dal villaggio di Bodo a sud di Shirazi. Vanta una splendida spiaggia tropicale ed un mare perfetto per lo snorkeling e le immersioni.

Wasini island, prende il nome dallo swahili wa-cini, cinesi, che nel lontano passato vi approdarono frequentemente per scambiare porcellane con pali di mangrovia ed altri prodotti locali. Il villaggio principale dell’isola è circondato da vecchie mura e tombe, tra cui una decorata con porcellane Ming. La maggiore attrazione di Wasini è il Giardino di corallo all’aperto, singolare ambiente di rocce di madrepora, alternate a zone di sabbia e di mangrovie, dove si può passeggiare. L’isola, circondata da un mare trasparente in cui affiorano isolotti, lingue di sabbia bianca e scogli, costituisce un’area tra le più strabilianti della costa orientale africana, meta ideale per gli appassionati degli sport marini.

Kisite e Mpunguti Marine Reserves, parchi marini creati per proteggere isolotti e barriera corallina a sud di Wasini e di Shimoni. La vita marina è ricchissima e consente snorkeling ed immersioni straordinari.

Per saperne di più...

Riserve naturali

Shimba Hills National Reserve, area protetta a sud di Mombasa di circa 300 kmq, che si estende con praterie e foreste lungo i ripidi pendii che si innalzano dalle pianure costiere, a 20 chilometri dalle spiagge di Tiwi e Diani. Ospita elefanti, bufali, giraffe, leopardi, zebre, facoceri, struzzi, impala, molte specie di scimmie e di piccoli animali della foresta. E’ nota per essere l’ultimo rifugio in Kenya dell’antilope Sable, razza di grandi dimensioni dal manto nero, che ha ispirato molte pagine di Hemingway nel romanzo “Verdi colline d’Africa”. Il Parco è una importante Riserva botanica, al cui interno spiccano, fra le molte piante rare, cicadaceee, gloriose ed orchidee. Tra la vegetazione vivono oltre 250 specie di farfalle e 200 di uccelli, molti dei quali tipici della foresta. Lungo il percorso vi sono alcuni punti panoramici da cui è possibile, nelle giornate limpide, vedere l’oceano e scorgere il Kilimangiaro. Addentrandosi nella foresta attraverso uno scosceso sentiero, si raggiungono le Sheldrick Falls, cascate alte 25 metri che formano tra la fitta boscaglia un fresco laghetto, dove nella stagione umida si può fare il bagno.

Mwaluganje Elephant Sanctuary, o Santuario degli elefanti, è situato nella parte settentrionale della Shimba Hills National Reserve e si estende per 36kmq. Gli elefanti sono la principale attrazione di questo territorio che, attraversato dal fiume Manalo, presenta una abbondante vegetazione di baobab e di cicadacee, tra cui le Dinosaur Cycads, sviluppatesi circa 300 milioni di anni fa. Il Sanctuary ospita anche un tradizionale kaya, macchia di foresta ritenuta sacra dalla locale comunità Giriama del popolo Mijkenda. I Giriama, formalmente islamizzati, continuano a seguire l’antica religione tradizionale, praticando svariate forme di stregoneria.

Siti storico-culturali della costa meridionale

Mombasa, importante città portuale, con il suo antico centro storico, fondato dai mercanti arabi nell’undicesimo secolo per la tratta degli schiavi e per il commercio dell’avorio. Il più famoso museo della città è Fort Jesus, eretto nel 1593 da un architetto italiano su commissione dei colonizzatori portoghesi. L’imponente costruzione, realizzata in blocchi di pietra corallina, fu per circa tre secoli l’edificio più strategico della costa swahili. La città vecchia è ricca di boutique e negozi di artigianato locale.

Kaya Kinondo, macchia di foresta sacra del popolo mijikenda (nove tribù), ammessa nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La comunità locale dei Digo, uno dei sottogruppi mijikenda, ha avviato e gestisce da alcuni anni un progetto di ecoturismo, che consente di entrare con una guida all’interno del kaya e di visitare il guaritore della tribù e la scuola del villaggio di Kinondo.

Gazi e Shirazi, villaggi di pescatori, interessanti l’uno per il progetto di protezione delle mangrovie del golfo di Gazi, ammirabili da una lunga passerella, l’altro per essere stato fondato in epoca medievale da mercanti provenienti dalla città iraniana di Shiraz, traccia dei quali è una antica moschea parzialmente in rovina.

Shimoni, borgo di pescatori che conserva molte testimonianze dell’epoca coloniale. Interessante per le omonime grotte, che si estendono per chilometri dalla spiaggia verso l’interno: nel passato, questo tetro ambiente labirintico di corallo e calcare fu luogo di prigionia degli schiavi incatenati in attesa di partire per il mercato di Zanzibar. Parte delle Shimoni Caves può essere visitata con una guida.

Per saperne di più...